Menu
A+ A A-
Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/un8l0w8c/domains/ognissantisanbarnaba.it/public_html/2/templates/gk_news/lib/framework/helper.layout.php on line 181 Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /home/un8l0w8c/domains/ognissantisanbarnaba.it/public_html/2/includes/application.php on line 536

2017 LA FESTA di TUTTI I SANTI per la parrocchia di Ognissanti nell'anno della riscoperta battesimale.

                                                       - di don Riccardo -

Il cammino nella santità ci è possibile perché in Cristo con il battesimo siamo resi figli di Dio. La possibilità di incamminarci nella comunione con il Signore ci è data dal dono di essere stati resi figli in Gesù Cristo. Essere figli è una qualità molto significativa per la nostra vita. Anche nel nostro tempo, dove ci è permesso un cambiamento di status sociale, la famiglia e il contesto di appartenenza segnano i primi anni e spesso anche tutta la vita di una persona. Dal punto di vista spirituale l'essere figli di Dio ci fa partecipare di Cristo, profeta, sacerdote e re. Anche noi con il battesimo siamo stati resi abili ad accogliere la parola di Dio (profeti), siamo stati posti nella famigliarità con il Signore al punto di chiamarlo Padre (sacerdoti) e siamo stati resi capaci di offrire noi stessi nella carità, nell’amore verso Dio e i fratelli (re).

Quest’anno la festa della nostra comunità vuole prima di tutto riconoscere la ricchezza del dono battesimale di chi ha preso sul serio la vita  cristiana (abbiamo ricordato solo domenica scorsa don Maurizio) e delle numerose persone che anche oggi si sentono responsabilmente appartenenti alla comunità cristiana, con la preghiera, il canto, il servizio, la carità, lo spirito di comunione anche se non sempre sulla stessa lunghezza d’onda. Segni eloquenti sono la festa per le famiglie e l’accoglienza delle persone povere per un pranzo di condivisione. Vivere così la solennità di tutti i Santi diventa segno di accoglienza del dono importante della grazia del battesimo, da non lasciare come pacco regalo ancora ben chiuso e impacchettato.